IL TEMPO E’ TIRANNO

Il tempo è tiranno


In questa vita frenetica si perde spesso il senso del tempo; nessuno ha più tempo da perdere, persino i sentimenti come l’amore e l’amicizia sono presi in considerazione spesso solo nei ritagli di tempo e la bella arte di ingannare il tempo nei momenti d’ozio è quasi dimenticata, così come il rammentare che in realtà non è la gente che ammazza il tempo, ma il tempo che ammazza la gente.

Il tempo stringe! Pare esser divenuto il nostro motto di vita; perché il tempo vola, il tempo fugge e come la vita non s’arresta un’ora: ma soprattutto il tempo è denaro.

Perciò bisogna agire perennemente senza por tempo al mezzo, dato che son tempi bui, tempi duri occorre sempre produrre idee e cose che non lascino il tempo che trovano e che soprattutto siano innovative e non ricordino per nulla quelle che ormai han fatto il loro tempo.

Noi possiamo fare mille progetti, ma
da cosa nasce cosa, però è il tempo che la governa; e purtroppo non è soltanto una lotta contro il tempo quella che quotidianamente conduciamo, barcamenandoci in fretta e furia fra orari e scadenze, ma anche una battaglia spesso persa in anticipo verso quelli che fanno il bello e il cattivo tempo in ogni ambiente, sentendosi onnipotenti come Giove Pluvio quando ci impongono tempestando ordini e volontà spesso capricciose o interessate ai fatti loro più che ai nostri.
Nessuno pare ricordare più che il
tempo è relativo; cinque minuti passati sotto il trapano del dentista sembrano due ore, e due ore passate insieme alla persona amata sembrano durare cinque minuti. Tutto, più che eterno, ora ci pare estremamente fugace; chi ha tempo non aspetti tempo, bisogna cogliere l’attimo, perché il momento fuggito più non torna.
Si ha un bel dire che
col tempo la lumaca arriva dove vuole; la verità è che si ha sempre l’impressione che tutte le ore feriscano e l’ultima uccida, dato che il tempo cammina con le scarpe di lana non si sentono i suoi passi, e il tempo perduto mai non si riacquista; ha una tale forza, il tempo, che consuma le pietre, figuriamoci donne pieni di se, ma fatti di fragili ossa, e uomini spesso vuoti e con la ciccia.
Ma ci sono Uomini umili e straordinari, come donne silenziose e pieni di contenuti.
Insomma, dato che ogni cosa ha il suo tempo, ricordiamoci sempre di fermarci a tirare ogni tanto il fiato,
senza sentirci assolutamente in colpa.

Io credo, come tu credi,

Io penso come tu pensi,

Tu parli, io ti ascolto

Ricordati io ci sono.

Una Vocelibera

Angelo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.